Riflessioni

Riflessioni
Riccardo Di Salvo

Combattiamo la violenza con l’educazione

Al popolo è sempre piaciuto, l’odore del sangue, la tragedia, la cattiva notizia. È qualcosa di atavico, che ci portiamo avanti da secoli. Altrimenti non sarebbero mai esistite né lotte tra gladiatori, né corride, né tanto meno guerre di ogni

Leggi di più »
Riflessioni
Riccardo Di Salvo

Una colazione pagata!

Oggi mi sono alzato presto. Ho fatto un pò di ginnastica, una doccia e sono andato in ufficio con un pò di anticipo. Solitamente faccio colazione a casa , ma questa volta ho deciso di fermarmi in un bar in

Leggi di più »
Riflessioni
Riccardo Di Salvo

Paura

La paura è come un cane fedele, ci sta sempre vicino. Sono i fari dell’auto che immobilizzano la volpe. La paura è non scegliere, non esporsi, non muovere un dito per cambiare le cose. Perché anche se a volte le

Leggi di più »
Riflessioni
Riccardo Di Salvo

Il coraggio di essere felici

Voglio iniziare questo articolo partendo proprio dal titolo: “Il coraggio di essere felici“. Se penso a queste due parole, immagino una montagna. Guardandola dal basso, ci sembrerà difficile da scalare, ma mano mano che andiamo avanti, il percorso per arrivare

Leggi di più »
Musica
Riccardo Di Salvo

Non voglio ballare!

“Sono io o sei tu dentro questa prigione, sono io o sei tu disteso sul bancone” Una strofa di una canzone dei “The Zen Circus” dal titolo “Non voglio ballare“, mi ricorda che esiste un inno per quelli come me:

Leggi di più »
Riflessioni
Riccardo Di Salvo

L’essenziale ci libera dalle catene

Lavoriamo troppe ore. Ci siamo cascati un pò tutti nella trappola, inconsapevolmente o quasi. Anche se in realtà esiste sempre una via di uscita, una maniera più sostenibile per vivere meglio, il problema dei nostri giorni è trovare un equilibrio,

Leggi di più »
Luoghi da Scoprire
Riccardo Di Salvo

Bhutan, tra peni e felicità.

Non so se siete stati anche voi come me, dei disegnatori fallici. Io li disegnavo nei banchi di scuola, nei vetri impolverati delle auto o nel diario di qualche compagno di banco, era una delle tante “bischerate” che facevo in

Leggi di più »